Revenue Management

Andreas Head of Data Science

5 fatti che dovreste sapere sulle curve di prenotazione

Le curve di prenotazione sono l'abc di ogni revenue manager e albergatore. I seguenti cinque punti spiegano quali affermazioni possono essere ricavate dalle curve promettenti.

L’uso del revenue management è già molto diffuso nel settore alberghiero. Il calcolo dei suggerimenti di prezzo si basa su dati affidabili dell'hotel stesso, della concorrenza o, ad esempio, del mercato. Per poter analizzare il prezzo ottimale per ogni giorno, non c'è modo di creare curve di prenotazione. Le curve intelligenti non vengono utilizzate solo per calcolare il prezzo ottimale, ma possono anche essere utilizzate per individuare altri elementi.

 

1 finestra di prenotazione

Una curva di prenotazione per una data di arrivo specifica può essere di grande aiuto per capire i periodi prima dell'arrivo in cui vengono effettuate le prenotazioni. In questo modo è possibile identificare i periodi con meno afflusso e incentivarli oppure identificare quelli più lucrativi. Ciò è importante anche perché queste finestre di prenotazione, dato che cambiano in base alla stagione, sono molto diversificate. Ma anche i diversi segmenti hanno le caratteristiche per prenotare diversamente in anticipo o in ritardo.

 

2 Confronto con l'anno precedente

Le curve di prenotazione sono ideali per confrontare le prestazioni attuali rispetto a quelle dell'anno precedente, ad esempio per vedere se la differenza allo stesso giorno della settimana dell'anno precedente è solo di natura statistica e a breve termine, o se c’è una causa più profonda. In questo modo è più facile individuare e correggere gli errori nella strategia o in altri settori.

 

3 camere vendute

Se parliamo della consueta curva di prenotazione, che mostra il suo andamento: direste che una curva di prenotazione più alta è migliore? In altre parole: è un bene se la prestazione è alta fin dall'inizio?

In generale, si potrebbe dire che un elevato utilizzo della capacità produttiva è buono. Ma dal punto di vista del revenue management non è sempre così. Qui uno dei nostri revenue manager vi consiglia di dare un'occhiata al prezzo per il quale avete venduto le camere così presto. Potenzialmente una vendita successiva ad un prezzo maggiore sarebbe più redditizia. Guardando la curva di prenotazione, si può vedere se si sta vendendo troppo presto.

 

4 Cancellazioni

Le curve di prenotazione non dovrebbero sempre aumentare, perché se lo fanno molto probabilmente non avranno calcolato le cancellazioni e si ha quindi un'immagine distorta dello stato attuale. Ciò succede in quanto molte cancellazioni avvengono sempre alla fine del periodo di cancellazione gratuita oppure perché l'anno scorso si sono verificate molte cancellazioni a breve termine a causa del maltempo, che invece non ci sarebbero state quest'anno.

 

Riassunto

Poiché la creazione manuale e valutazione delle curve di prenotazione può richiedere molto tempo e impegno, RateBoard offre, tra le altre cose, una serie di funzioni per rendere questo lavoro più efficiente. Inoltre, le notifiche possono essere configurate in modo da notificare via e-mail i salti insolitamente alti nella curva di prenotazione. Oltre all'adeguamento automatico del prezzo tramite l'algoritmo, possono essere avviate ulteriori misure manuali.

Subscribe to our mailing list